martedì 26 gennaio 2016

Mamme non si nasce, si diventa

Diventare genitori è una delle sfide più impegnative e coinvolgenti nella vita di un individuo. E’ un evento che segna il passaggio da donna a madre, da uomo a padre.
L’arrivo di un bambino è infatti un evento tanto sognato e desiderato ma diventare madri mette le donne davanti a un cambiamento forte e a qualcosa di totalmente nuovo, di fronte al quale si ha la sensazione di essere impreparate.
Tutte le attenzioni sono rivolte al nuovo arrivato e non ci si sofferma a pensare che è nata anche una mamma. Assumere questo nuovo ruolo significa superare molteplici criticità e sfide quotidiane che, se non sono vissute con serenità, possono creare malessere.
Inoltre la nascita di un figlio è un’esperienza che mette a dura prova il benessere della coppia di neo-genitori. Nel passaggio da “due” a “tre” la relazione di coppia è destinata a cambiare, equilibri e accordi ormai consolidati potrebbero vacillare e la famiglia sarà costretta a trovarne di nuovi più adatti alla nuova situazione che si è creata.

L'arrivo di un bebè in una famiglia è un po' come un uragano, sconvolge completamente le vite dei neo genitori.
E le riempie con emozioni uniche, che solo l'arrivo di una piccola creatura può far provare.
Molto spesso abbiamo sentito dire che l'arrivo di un bambino cambia tutto. Ma solo quando accade, si scopre davvero il significato di quelle parole.

I piccolini, soprattutto quando iniziano a gattonare, rompono tanti oggetti. Ad esempio, può accadere che mandino in frantumi il soprammobile al quale teniamo molto. Ma poi, con il loro sorriso da furbetti, sanno farsi subito perdonare.
La cosa strana è che se tu dai loro l'oggetto del quale vuoi liberarti, loro neanche lo guardano. Sono proprio tremendi!
Questo uragano inizia a sconvolgerci già da quando appaiono le due lineette rosse sul test di gravidanza e continuerà a farlo per tutta la nostra vita.
Mamme non si nasce, ma lo si diventa e, soprattutto, non si smette mai di esserlo.
di Monica C.
Sull'autrice
Mi chiamo Monica e sono mamma di Sara una bimba di due anni. Ho sempre amato il mondo della scrittura e l'arrivo della mia splendida bambina mi ha spinto ha scrivere queste pagine. Spero che leggendole, altre mamme potranno ritrovarsi e sorridere!
L'arrivo di un bebè è come un vulcano: stravolge la vita familiare facendo scoprire l'Amore vero, quello incondizionato.

Nessun commento:

Posta un commento