venerdì 16 ottobre 2015

Perchè è importante in gavidanza affidarsi ad un ginecologo teratologo?



La consulenza teratologica

Se avete scoperto da poco di essere in gravidanza e siete preoccupate che il farmaco che avete assunto, o l'esposizione a radiazioni vostra o del partner, possano aumentare il rischio di malformazioni nel vostro futuro bambino, è importante agire con rapidità, senza però lasciarsi prendere dall'ansia.

I medici, sia specialisti che di medicina generale, ricevono costantemente richieste da parte di donne in epoca preconcezionale, in gravidanza ed in allattamento, preoccupate per i possibili danni  provocati da agenti ambientali, farmaci ed esposizione a radiazioni sul nascituro/neonato.

In alcuni casi, in particolare se l’assunzione di farmaci o l'esposizione a radiazioni è avvenuta quando la gravidanza non era ancora nota, l’ansia e le preoccupazioni, ma spesso la disinformazione, sono tali da indurre la coppia a decidere di interrompere la gravidanza.

Nonostante fino ad oggi non più di 30 farmaci e agenti chimici comportino con certezza un aumento del rischio di malformazioni o altri esiti avversi della riproduzione, l’uso dei medicinali in gravidanza rimane un’area orfana di informazioni utili ad un uso ed una prescrizione basata su prove reali dei rischi. 
Il medico curante si trova quindi nella condizione di dover gestire una situazione particolarmente difficile in quanto le informazioni sui possibili effetti dannosi dei farmaci non sono facilmente reperibili, ed i servizi di consulenza teratologica sono sostanzialmente inesistenti.

La consulenza teratologica ha come principali momenti:

- raccolta breve dei dati anamnestici 
- verifica dell’esposizione a farmaci/radiazioni in termini di dosaggio –durata nel tempo
- valutazione del reale rischio feto-neonatale (tramite consultazione della letteratura scientifica specifica e collegamento con network nazionali ed europei)
- restituzione della consulenza mediante relazione scritta.

La consulenza teratologica è quindi da intendersi come un momento di contatto con la donna/coppia di grossa rilevanza per garantire, anche in urgenza, una valutazione appropriata dei rischi e benefici di terapie da intraprendere o già assunte, in relazione alla gravidanza.


Nessun commento:

Posta un commento