sabato 3 ottobre 2015

Cosa significa amare veramente? Ecco qui qualche pillola...

Penso che sia questo il punto da cui partire. Niente teoria, solo pratica.

Pensa a una persona che dici di amare.
Potrebbe essere il tuo partner, un amico, una figlia, un genitore.
Senza entrare troppo nei dettagli, rifletti su cosa fai dal momento che provi amore nei suoi confronti.

Io ho qualche idea:
  • Vuoi che sia felice. Questo credo sia ovvio ma anche fondamentale.
  • Quando sbaglia perdoni i suoi errori.
  • Sei disponibile se ha bisogno di una mano.
  • Ti interessa cosa pensa, cosa dice.
  • Le dedichi parte del tuo tempo, le tue attenzioni.
  • Rispetti le sue idee. Magari non siete d’accordo, ma accetti i suoi punti di vista.
La lista, secondo me, potrebbe essere davvero molto lunga.
Hai notato cosa caratterizza questo elenco?
Sono tutte azioni che compi.
Sono cose che fai nei confronti di chi ami.
Quando ami qualcuno, quindi, agisci con amore.
Possiamo cominciare a dire che amare significa agire con amore.
Ora ci sono due possibilità: o siamo controllati da una forza misteriosa che ti fa compiere certi gesti, oppure queste azioni d’amore scegli di compierle.
Dedicare del tempo non capita, vuoi farlo.
Così come perdonare: scusare un errore è una scelta che compi. O ti succede di perdonare?
Di solito ti capita per caso e involontariamente di dare una mano o fare un favore a chi te lo chiede?
Pensa alla richiesta di un amico che ti costa fatica, è una casualità o una tua scelta?
Rinunci a qualcosa per amore di qualcuno per caso, o perché lo vuoi, perché lo decidi tu?
Così possiamo dire che amare significa non solo agire con amore, ma soprattutto scegliere di farlo.
E sì, l’amore è una scelta, perché significa fare, dire, pensare cose che dipendono da te.
Non si tratta di un concetto, l’amore non è teoria ma azioni concrete che, ovviamente, cambiano la tua vita.
PEr saperne di più leggi 
http://diventarefelici.it/cosa-significa-amare/

Nessun commento:

Posta un commento