giovedì 7 maggio 2015

Insonnia in gravidanza, 9 consigli per combatterla

Dal primo all’ultimo trimestre la mancanza di sonno può essere causata dalle frequenti visite al bagno, dai crampi, dall’ansia, dall’acidità allo stomaco. Ecco 9 consigli elaborati da whatotoexpect.com per tornare a godersi una buona notte di sonno.

Di perdere il sonno ve lo sareste aspettate, certo: ma quando fosse nato il bambino, non durante la gravidanza. Invece l’insonnia può diventare un problema già prima della nascita del bebè, senza nemmeno la consolazione di essere sveglie per allattare il vostro piccolino.



Nel primo trimestre di gravidanza la mancanza di sonno può essere causata dalle frequenti visite al bagno, dall’ansia, dai crampi ma anche da una maggiore sensibilità a quello che accade attorno a voi (ad esempio vostro marito che russa).

Le cose peggiorano nel terzo trimestre: proprio quando avreste maggior bisogno di riposo, avrete difficoltà nel trovare una posizione comoda per dormire a causa del pancione, andrete ancor più spesso in bagno (poiché, oltre a mangiare e bere per due, dovrete ovviamente anche far pipì per due), e in più ci si potrebbe mettere la tortura dell’acidità dovuta al reflusso.

Ecco allora 9 consigli, elaborati da whatotoexpect.com, per tornare a godersi (almeno ogni tanto) una buona notte di sonno (zanzare permettendo).

1. Dopo mezzogiorno, evitate la caffeina
L’effetto del caffè va evitato in tutte le sue forme. Quindi posate subito quella barretta di cioccolato (sì, anche quella contiene caffeina).

2. Acqua di giorno
Bevete tutti i vostri otto bicchieri d’acqua al giorno, ma evitate di farlo di notte. Ovviamente, se avete sete potete bere anche nelle ore serali, ma per evitare di aumentare la frequenza delle visite al bagno non esagerate. (Leggi anche Quale acqua bere in gravidanza)

3. Ginnastica solo di giorno
Fate esercizio: di giorno, però, perché se l’attività fisica è troppo vicina all’orario di andare a dormire, invece di rilassare l’organismo può sabotare il sonno. (Leggi anche I benefici dello sport in gravidanza)

4. Uno snack prima della buonanotte
Mangiate uno snack prima di andare a letto per evitare i crampi allo stomaco di mezzanotte. Può essere una “merenda” con proteine e carboidrati complessi (come formaggio o barrette integrali), oppure latte caldo o tè deteinato. Ma evitate come la peste gli zuccheri, che vi darebbero una carica di energia proprio quando non vi serve. (Leggi anche L'alimentazione in gravidanza)

5. Un bagno caldo prima della nanna
L’effetto rilassante dell’acqua calda vi aiuterà a cadere nelle braccia di Morfeo.

6. Lasciate aperta una finestra
L’aria fresca può essere soporifera. E se il meteo non collabora e una finestra aperta rischia di lasciar entrare un’inondazione (o una temperatura da deserto), cercate di rinfrescare la stanza con il condizionatore o con un ventilatore.

7. Fate l’amore
Se siete dell’umore adatto, fate l’amore. O, almeno, chiedete al vostro partner un massaggio: entrambi sono rilassanti.

8. Esercizi di relax
Provate con qualche esercizio di rilassamento (visualizzazione, meditazione, respirazione profonda, magari anche yoga). Se non avete familiarità con queste pratiche, lo stesso effetto lo si ottiene, incredibilmente… contando le pecore, grazie alla monotonia di visualizzare gli animali che saltano lo steccato.

9. Lasciate accesa in bagno una lucina notturna
Dato che dovrete andarci di frequente durante la notte, accendere la normale lampada che avete nella toilette (e che è decisamente più potente di una lucina notturna) potrebbe svegliarvi del tutto e rendere più difficili i tentativi di riprendere sonno. Quindi optate per una lampada più piccola.

Nessun commento:

Posta un commento