mercoledì 29 aprile 2015

Le attività di Musicoterapia in fase pre-natale e nel post parto

Musica per la mamma:

Con attività musicali appositamente studiate si permette alla futura mamma di vivere con serenità in nove mesi dell’attesa, ma anche di imparare alcune tecniche che potrebbero servirle concretamente nel momento del parto, come la gestione e il miglioramento del respiro e l'utilizzo di alcune vocalizzazioni da applicare al momento del parto.



Il piccolo ama la voce della sua mamma...
La musica per eccellenza che piace al piccolo è senza dubbio quella prodotta dalla mamma, ossia la sua voce: la colorazione timbrica e melodica della voce materna è veicolo di emozioni ed affetti, ma anche un vero strumento per comunicare al piccolo stati d'animo più disparati.
Attraverso intense esperienze di vocalizzazione e all'utilizzo di frasi estrapolate da canzoni che in qualche modo legano la madre al suo bambino (o perchè no, che le ricordano anche la sua stessa infanzia) si instaura una relazione equilibrata e serena tra mamma e bebè, ma si stimola al tempo stesso un adeguato sviluppo strutturale e funzionale del sistema nervoso del feto stesso.


La Vocalizzazione

La voce, usata in modo non convenzionale è un valido mezzo di comunicazione tra madre e feto ma anche un momento intimo nel quale la gestante può prendere contatto col proprio corpo e percepirlo con tutte le sensazioni donate dalla terapia. Le vocalizzazioni spontanee della mamma hanno la funzione di gestire meglio la respirazione, di regolare anche il battito cardiaco e di "togliere fuori" le emozioni.

L'ascolto Musicale

L'ascolto musicale favorisce il contenimento dell'ansia e aiuta la gestante a "visualizzare"ricordi positivi e/o immagini che predispongono ad uno stato d'animo rilassato e disteso.
Le "visualizzazioni"vengono poi ricordate dalla gestante anche senza la musica e molto spesso vengono rivissute nel momento del travaglio come esperienza "calmante". Sono escluse dall' ascolto tutte le musiche che potrebbero provocare stati ansiosi e depressivi, ma solo melodie rassicuranti e piacevoli.

Il movimento sulla musica

Il movimento, così come gli strumenti musicali , è un mezzo molto utile alle gestante per favorire il processo di accettazione del proprio corpo che inevitabilmente si trasforma. La gestante utilizza il movimento come espressione di se e come tramite per ottenere un profondo stato di benessere.
Attraverso alcuni movimenti e danza, è possibile migliorare la circolazione degli arti inferiori e di aumentare la tonaicità corporea.


I benefici che la mamma ottiene:

• Vive in modo più sereno la gravidanza

• si predispone a diventare mamma superando esperienze e vissuti conflittuali

• gode di un importante momento dedicato alla conoscenza profonda di se stessa

• ottiene autocontrollo, sicurezza e fiducia

• instaura una comunicazione profonda con il suo bambino che considera come essere autonomo ed in continuo ascolto

Nessun commento:

Posta un commento